Le Vostre testimonianze

La condivisione ci fa sentire una comunità. Mandaci un piccolo racconto della tua esperienza, (facci sapere se possiamo citare il tuo nome o meno) all’indirizzo: info@aipasim.org con oggetto: “La mia testimonianza”.

Le più significative, scelte tra quelle ricevute dai nostri Soci, verranno pubblicate in questa sezione.

Grazie

I complimenti fanno sempre piacere
12 giugno 2018
La nostra Socia ci ha inviato questa mail, che noi, scusandoci per il ritardo, pubblichiamo ringraziando per le belle parole che ci riempiono di orgoglio:

Buongiorno, ieri ho partecipato con mia figlia all’incontro che si è tenuto a Milano, e volevo complimentarmi con voi per l’organizzazione e per l’opportunità che ci avete dato di capire nei suoi molteplici aspetti la malattia.

Un sentito grazie al presidente avv. Pasini e a tutto il personale medico che ha dimostrato una dedizione fuori dal comune e una grande disponibilità.

Auspicando che presto vengano coinvolte nel progetto anche le altre regioni italiane, per quanto ci riguarda la Liguria, vi saluto cordialmente.

La malattia come opportunità
12 giugno 2018
Il nostro caro Socio, che aveva espresso il desiderio di testimoniare la sua esperienza, ci scrive:
Sono peggiorato, e non poco, ma ho comunque intenzione di scrivere la mia esperienza. Devo, però, premettere che scrivere con proprietà di linguaggio e di narrazione sarà un’opportunità,  ma anche una fatica. Mi manca, infatti, dall’inizio della malattia voglia e concentrazione.
Carissimo, non preoccuparti, rispetta i tuoi ritmi, lo farai quando ti sentirai.
Io trovo importante testimoniare che quando sei assalito da un male che potrebbe essere letale la tua prospettiva di vita cambia.
Alcuni si disperano, altri si preoccupano di lasciare bene e serenamente i propri cari, altri si ritrovano sulle domande di fondo della vita: ”quale è il suo senso? cosa  lasciamo dietro di noi?  esempi, ricordi, sentimenti?”
Insomma un momento chiave della vita che deve essere vissuto senza paura, anzi con coraggio.
Un abbraccio fraterno
Paolo Pasini

Pin It on Pinterest